storia

Emigrazione e disastri: le origini dei nostri paesi fantasma

Con sessanta milioni e duecentomila abitanti censiti, l’Italia è la venticinquesima nazione della Terra per popolazione. È ciò che emerge dall’analisi condotta a giugno 2022...

Cosenza a mano armata

Il 1981 a Cosenza fu l’anno di due record particolari: gli omicidi (diciannove nel solo capoluogo) e, soprattutto, le rapine a mano armata. In particolare,...

Marco Forgione e gli altri rapiti del terribile ’79

Non ebbe, forse, il clamore esplosivo della vicenda di Paul Getty III né creo catene di solidarietà in tutto il Paese, come il caso...

Operazione Alarico: il flop dei nazisti e il bis dei cosentini

Negli anni passati, sindaci, assessori e operatori culturali di destra e di sinistra, per certificare un glorioso passato di Cosenza, hanno pensato di rievocare...

Calabria “ammore” mio: Cutolo e la ‘ndrangheta

Iniziamo con una data: 28 giugno 1982. L’avvocato Silvio Sesti, penalista cosentino di grande livello e specchiata onestà, cade sotto il fuoco di due...

IN FONDO A SUD| Tropea, Escher e il cipresso di Berto

Tropea d’estate è caput mundi del turismo calabro. La meta più cercata. Te ne accorgi dalla frequenza delle targhe di auto tedesche e straniere. Dal...

Un po’ calabrese e cosmopolita: Scalfari, l’ultimo re della carta stampata

Scalfari è morto: viva Scalfari. Quando se ne va l’ultimo illustre vegliardo del giornalismo italiano, l’estremo saluto dev’essere all’altezza. In questo caso, deve ricordare la...

L’indole dei calabresi? Un mistero irrisolto

Abbiamo iniziato partendo da Pupetta e dal pacioso e ossequiente ritratto di buona parte dei cosentini una sorta di autorappresentazione di noi stessi. Con...

Il martirio e l’esempio: cosa resta dei fratelli Bandiera?

All’alba del 15 marzo 1844, un centinaio di patrioti cosentini attraversò in armi le vie del centro al grido di «Viva la libertà!». Sventolavano...

Sant’Agata: la montagna dove la musica è cambiata

Sarà capitato anche a voi: si va, si torna da un posto dove si è stati in pace e improvvisamente torna a fuoco, magari...

Bisturi, cotone e chimica: il lifting del Duomo di Cosenza

La cattedrale di Cosenza è una signora di 800 anni, un poco austera ma accogliente. La storia scorre tra le sue pietre rosa di...

Federico, il Duomo e i carnefici di Cristo

Le manifestazioni per gli ottocento anni della ricostruzione della cattedrale di Cosenza hanno offerto diverse occasioni per ripercorrere la storia della città e della...

Antonello Antonante: dal teatro tenda di Giangurgolo fino alla comunità dell’Acquario

Ci sono giorni duri, di quelli in cui non basta nascondersi. Ieri Cosenza ha perso due figure straordinarie della propria storia recente. Quasi contemporaneamente...

Cedro: il frutto sacro che porta i rabbini in Riviera

Per chi arriva in Calabria da nord, in treno o in auto sulla trafficatissima Statale 18, l’estate si annuncia con il paesaggio maestoso del...

Vergini: un rifugio per donne e bimbi nel cuore antico di Cosenza

«Sei stata al mare?». «Sì, quello!». Fabiana punta il ditino contro una parete. Ti avvicini e capisci cosa indica. Un paesaggio marino in una...

Botteghe Oscure| Canapa di Calabria, un settore andato in fumo

La canapa è come il maiale, non si butta via proprio nulla. Lo sostengono a gran voce coltivatori e commercianti che negli ultimi anni,...

Polpo porcone: viagra dei mari

Il polpo è una prelibatezza. In Calabria lo si prepara soprattutto ad insalata. Prima si eliminano occhi, becco e vescichetta, poi lo si cuoce...

STRADE PERDUTE | Mare, castello, 106… e un fiore per Bergamini nel Roseto

Il fiore all’occhiello è fiore di Roseto. Calembour a parte, Roseto Capo Spulico si distingue, rispetto a tanti altri luoghi, per qualcosa di nemmeno...

Vedi Cosenza e poi muori: la città ammazza re

Gli storici cosentini hanno raccolto nei secoli narrazioni utili per dare solide fondamenta all’identità cittadina. Il bisogno di infondere l’orgoglio di appartenenza a una comunità,...

Vampiri a San Nicola Arcella, l’horror che stregò Lovecraft

Con l’arrivo dell’estate, come ogni anno, lungo tutto il tratto nord della Statale 18, da Praia a mare fino a Cetraro, debutta l’ingorgo delle...

Gli “ottantotto folli”: processo ai fascisti nella Calabria liberata

Parliamo pure di resistenza al Sud. Ma, almeno, diamole un colore più preciso: il nero. Che può non piacere, ma corrisponde alla realtà: la...

Strade perdute| Antiche torri, lucciole e nobili ruderi ai piedi del Pollino

Avevamo lasciato la Strada Regia delle Calabrie (borbonica, poi napoleonica) all’altezza delle Vigne di Castrovillari. Pochissimi chilometri più a Sud, l’antico percorso trovava l’altrettanto antico...

Matti da slegare: i prigionieri del silenzio a Reggio e Girifalco

Segregati in casa o rinchiusi in manicomio, in Calabria come altrove. Nel ‘900 le famiglie dei “matti” avevano poche alternative. Dovevano tenerli nascosti, rassicurare...

1992: come Tangentopoli (non) trasformò anche la Calabria

«Ci sono decenni in cui non accade nulla, e poi delle settimane dove accadono decenni», almeno secondo Lenin. Ripensando al 1992 sembra in effetti...

Botteghe Oscure| Il business del “caro” estinto

Il diciannovesimo secolo portò innovazioni nei vari campi della vita. Perciò anche la morte e le sue adiacenze subirono cambiamenti repentini e radicali. La...

Cittadini fai da te: la Massa adotta il suo museo

«Io sono affidabile», risponde un personaggio del film premio Oscar La Grande bellezza, a chi si meraviglia del fatto che possiede le chiavi dei...

Calabria da cinema: Anita Ekberg e quel processo a Castrovillari

Negli anni Cinquanta si assiste in Calabria a un grande successo del cinema. Già durante il fascismo i calabresi andavano in massa a vedere...

MAPPE | La guerra dei supermercati lungo l’antica strada consolare

«Anche via Popilia è Cosenza» (frase attribuita a Tonino Napoli, visibile su una recinzione di lamiera) Finirà che dovremo ringraziare la grande distribuzione per questo lento...

Quando le lucciole si presero Cosenza

Una macchina del tempo speciale, la stampa d’epoca, restituisce un’immagine originale della storia e del costume della Cosenza ottocentesca. Entrambi rivisti da un’ottica particolare: la...

Pochi e ostinati a difesa del “bene comune”

Ho ricevuto e letto  ieri con ammirazione  il testo - lo definirei “racconto breve” - da Gilda Decaro, una persona che ho incontrato sempre...

Recenti

I Calabresi: pubblicazione sospesa, ma la soluzione c’è

Si comunica che la Calavria Editrice Unipersonale S.r.l. è...

Emigrazione e disastri: le origini dei nostri paesi fantasma

Con sessanta milioni e duecentomila abitanti censiti, l’Italia è...

Se piove in Italia, in Calabria è tempesta

L’ Italia si salverà per virtù propria o non...

Racket del cemento: undici persone nel mirino della Dda

«Attento, che non ti salta per aria quella betopompa...

Pride a Reggio Calabria: vandali ignoti distruggono i manifesti

Mani ignote hanno vandalizzato e strappato alcuni manifesti del...