VIDEO | Un tuffo nel passato… e nel tannino

Dieci anni dedicati soprattutto al salotto buono di corso Mazzini hanno riportato, almeno sulla carta, le zone marginali della città al centro dell'agenda politica degli aspiranti sindaci. Ma saprebbero indicare dove si trovano alcune aree del capoluogo meno centrali?

Condividi

Recenti

Se si dovessero individuare due parole che ricorrono più delle altre in questa campagna elettorale il risultato più probabile sarebbe “traffico” e “periferie”. Il perché della prima è lapalissiano: le scelte dell’amministrazione uscente hanno rivoluzionato la viabilità di Cosenza in nome di una mobilità dolce che, a dispetto dell’aggettivo, ha scatenato più che altro aspre polemiche e un bel po’ di amarezza tra gli automobilisti. E non è un caso che tra gli aspiranti sindaci ci sia finanche qualcuno intenzionato a sventrare un parco che è già costato quasi un milione e mezzo di euro – e altri 2,8 ne dovrebbe costare prima che sia completo – pur di rivedere un po’ di traffico scorrevole lungo l’asse Nord-Sud dell’area urbana.

 

Corso Mazzini superstar

Diverso è il discorso per le periferie. Le avete presenti, no? Sono quei quartieri della città in cui ogni cinque anni spuntano torme di candidati a promettere mirabilie ai residenti, per poi dileguarsi quasi sempre fino alle successive elezioni. O quelle contrade i cui abitanti raramente godono delle attenzioni dedicate ai loro concittadini. Tranne quando si vota, s’intende. E mai come quest’anno. A giudizio unanime o quasi dei cosentini, infatti, negli ultimi dieci si è pensato parecchio al centro e non altrettanto al resto della città. E questo nonostante i vincitori del 2016 avessero assicurato l’esatto opposto per il quinquennio a venire.

Test di geografia

Questa volta le cose andranno diversamente? Impossibile saperlo. Ma se ci sono candidati a sindaco espressione dei quartieri rimasti fuori dai riflettori che possono giocarsi le loro carte al primo turno è evidente che il problema sia sentito a Cosenza. E poi resta da capire se anche loro, così come i rivali, conoscono tutte le zone della città che vorrebbero governare. Così abbiamo fatto un piccolo test, chiedendo ai candidati di dirci dove si trovano un luogo storico, ma periferico, della città o una contrada abbastanza nota, ma che non tutti i cosentini saprebbero localizzare. E voi sapete dove sono U Tanninu e Ciomma?

GUARDA GLI ALTRI VIDEO DELLO SPECIALE ELEZIONI

La cosa migliore dei 10 anni di Occhiuto?

La cosa peggiore dei 10 anni di Occhiuto?

Metro sì, metro no?

Riapertura di viale Parco: favorevole o contrario?

Quali sono i sette colli di Cosenza?

Nuovo ospedale: dove e perché?

Città unica Cosenza-Rende: favorevole o contrario?

Perché vuoi fare il sindaco di Cosenza? 

Le prime tre cose che farai se vinci?

Se non fossi candidato, chi voteresti?

Se altri due fossero al ballottaggio, chi voteresti?

Sei di destra, sinistra o centro?

Chi rappresenta di più Cosenza: Telesio, Alarico, Mancini, Totonno Chiappetta, Marulla?

Centro storico, qual è la tua proposta più concreta?

 

 

Sostieni ICalabresi.it

La nostra indipendenza è a rischio.
Il tuo contributo, anche piccolo, è importante per continuare ancora ad offrire a tutti un'informazione che è sempre stata e sempre sarà libera da ogni tipo di condizionamento.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi in anteprima sul tuo cellulare le nostre inchieste esclusive.