Luca Irwin Fragale

Assegnista di ricerca in Germania (Berlino e, prima, Heidelberg), ha conseguito il dottorato in Storia delle Istituzioni e delle Dottrine Politiche alla Sapienza, dopo un periodo di studi in Danimarca (Aarhus). Ha scritto più di 120 tra voci biografiche per il sito storico del Senato e articoli scientifici. Tra i suoi libri: La Massoneria nel Parlamento. Primo Novecento e Fascismo (Perugia 2021), La superstiziosa religione. Storia e antropologia tra manoscritti inediti (Mimesis, Milano 2017), Microstoria di Calabria Citeriore (Milano, 2016), Le vie di Cosenza. Saggio di storia toponomastica e topografica (Cosenza, 2012). Ha riportato alla luce inediti (finanche telesiani) e spaccati di microstoria dal Medioevo fino all’Età contemporanea. Oggi cura le complesse edizioni di un inedito diario di viaggio nell’Europa del 1836, degli archivi di esuli antifascisti, e di un saggio sulle reti della “genealogia sociale” nel Mezzogiorno. Membro della Society for Italian Studies, dell’Association for the Study of Modern Italy, della Società italiana per lo studio della Storia contemporanea, della Deputazione di Storia Patria per la Calabria e dell’Istituto calabrese per la storia dell’Antifascismo e dell’Italia contemporanea, curava il blog alba fragalia araba. Erudizioni e paradossi.
13 ARTICOLI

STRADE PERDUTE| Canna, dove le pietre parlano

Ancora sul nostro Nord-Est… Perché visitare Canna? Perché è un involontario set cinematografico fatto di pietra, o perché è un pezzo di Sette-Ottocento arrivato sano sano fino a noi....

STRADE PERDUTE| Darwin, cliniche e alture a Belvedere

Fu nella sua casa-museo che Giampiero Mughini mi raccontava, pochi anni fa, come la pensasse in fatto di Mezzogiorno, origini e appartenenze. E ricordo, in particolare, la sua contrarietà...

Il 25 aprile inconsapevole dell’Italia che dimentica (ma festeggia)

Si potrebbe parafrasare la lapide posta 75 anni prima su un lato dell’ingresso del Teatro Rendano, modificandone i versi di Giovanni Bovio – ispirati alla celebrazione della Breccia di...

STRADE PERDUTE| Oriolo: il gioiello che si sgretola

Ursulus, Orgilus, Ordeolus, Oriolo Calabro è l’unico comune calabrese a confinare con entrambe le province della Basilicata. L’incrocio in cui i tre confini si incontrano è un innocuo punto...

STRADE PERDUTE| Mare, ruderi e vino: Cirella nel calice del Papa

Dov’è Cirella? A monte, a riva, in mezzo al mare? Cos’è, Cirella? Un luogo a sé stante, mi pare, un punto che si separa dal resto senza spocchia ma...