Moderati in camicia nera: Toti e Iorio, la strana coppia

È un ingombrante Mr X, piazzato in una lista regionale del centrodestra non troppo forte e in una posizione che non dà nell’occhio: è il cosentino Alfredo Iorio, classe’66,...

Calabria: non è una regione per donne

Accoltellata a morte dal marito. Il barbaro femminicidio di Sonia Lattari, 43enne, assassinata dal marito, Giuseppe Servidio a Fagnano...

Zes a Gioia Tauro, tutto quello che non ha funzionato

Da quattro anni è stata approvata in Italia la norma primaria che ha istituito le zone economiche speciali nelle regioni meridionali del nostro Paese. La Calabria ne è parte integrante, con la ZES di Gioia Tauro. Il momento è opportuno per tracciare un primo bilancio, per capire quello che non ha funzionato e per indirizzare lo strumento esistente, con gli opportuni correttivi, verso un miglior funzionamento. Le aspettative erano inizialmente molto elevate. Si introduceva in Italia uno strumento di politica economica che aveva determinato profondi processi di trasformazione in molte realtà economiche internazionali che, attraverso fiscalità di vantaggio e regole di semplificazione, avevano attratto consistenti investimenti manifatturieri tali da consentire a quei Paesi di entrare nelle catene globali del valore. Sono più di 5.500 le zone economiche speciali nel mondo. Questo numero dovrebbe farci comprendere che esiste una intensa competizione su scala globale tra territori per attrarre gli investimenti internazionali. La...

Se vinco a Cosenza faccio l’ospedale a Rende

«Il nuovo ospedale troverebbe la giusta dislocazione nell’area dove insiste l’Università della Calabria». Lo scrive nero su bianco Franco...

Il buco: la Calabria più profonda sul red carpet a Venezia

Poche cose sono potenti come il desiderio della scoperta e nei primi anni '60 in Calabria l’ignoto era anche rappresentato dal “Buco”, l'imperscrutabile voragine ai bordi della vecchia strada che conduce da Cerchiara a San Lorenzo Bellizzi. Quel “Buco” oggi è il titolo dell’ultimo film di Michelangelo Frammartino, regista, autore e documentarista, approdato con la sua opera sull’Abisso del Bifurto alla Biennale del Cinema di Venezia. L'impresa Ma prima di finire sul grande schermo, il Bifurto è stato per un tempo lunghissimo solo una voragine temuta, per diventare poi oggetto di esplorazione. Era il 1961, quando una pattuglia di giovani speleologi piemontesi partì alla volta della Calabria. Un viaggio interminabile, considerato che nel luglio dello stesso anno l’autostrada del Sole finiva a Salerno. Di lì in poi era avventura pura. La Calabria era terra arcaica con le sue montagne, le stradine strette, le greggi che le attraversavano. E quando guidati da...

Mendocita, il 10 calabrese che fece tunnel a Pelè

Quando in un campo di periferia sboccia un talento per il calcio, oltre quella polvere può stagliarsi il destino di un futuro re, o addirittura un dio. In Sudamerica vale in Brasile e in Argentina, in Uruguay e pure in Cile, in Paraguay e in Perù. Vale dappertutto, ma non in Venezuela. Per le strade di Caracas, infatti, si osserva una religione diversa: El beisbòl, una passione popolare che nasce negli scambi commerciali di inizio ‘900 con gli Stati Uniti e che scoppia dopo il 1941, quando la squadra nazionale venezuelana torna dalle Amateur Baseball World Series a Cuba con il titolo, dopo un’epica finale con i padroni di casa. Da allora è esploso un movimento che ha portato la compagine nazionale di baseball a vincere tre volte la coppa del mondo di disciplina. La Nazionale di calcio venezuelana, invece, resta l’unica della Confederación sudamericana de Fútbol (Conmebol) a non...

Sbranata dai cani, «Randagi o meno la tragedia era evitabile»

La tragedia di Simona Cavallaro? «Evitabilissima». Ma, quando una ragazza di vent’anni muore sbranata dai cani «ogni altra considerazione...